Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto «OK, accetto» ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso clicca qui.

Ponza

.

Ponza è uno dei gioielli del Mediterraneo: di origine vulcanica ha coste frastagliate con piccole baie ed insenature molto diverse tra di loro sia per il colore delle rocce che per il colore dell’acqua che passa dal blu cobalto al celeste al verde..ma sempre cristallina! Il 20 di giugno si festeggia il suo Santo protettore: San Silverio.

Fu dominata da Volsci, Fenici, Greci e dal 312 A.C. dai Romani, che scavarono le famose “Grotte di Pilato” e La Grotta dei serpenti (acquedotto che riforniva il paese).

 

Palmarola

.

E’ la maggiore delle isole satelliti di Ponza: si dice sia l’Isola più bella del mondo! Qui troverete le mille sfumature del turchese e dell’azzurro ed alcune tra le cale più belle del mediterraneo.

Zannone

.

La più solitaria e settentrionale delle Pontine, gode di una flora e di una fauna uniche nel Mediterraneo e dal 1979 è parte del “Parco Naturale del Circeo”.

Ventotene

.

Situata al confine tra Lazio e Campania, misura 3 km. E’ stata abitata da Greci e Romani. Sono visibili rovine di ville romane, acquedotti, il porto antico e le peschiere modellate nella roccia vulcanica di tufo. E’ Parco marino ed è perfetta per gli appassionati di
 snorkeling e diving. Il 20 di Settembre si celebra la sua Santa Patrona: Santa Candida.

S.Stefano

.

La più piccola delle Pontine è grande solo 500 mq. Attualmente disabitata, è stata sede di un carcere costruito in epoca borbonica nel 1794 ed operativo fino al 1965. Oggi è meta di visite guidate.